U Riggitanu 

Settimanale di Informazione

"Inchieste, approfondimenti, opinioni e notizie su tutto il territorio della città metropolitana di Reggio Calabria"

Palumbeglia muta non poti esseri serbuta

Hanno rivelato un piano segreto razzista per deportare milioni di persone, analizzate voi quello che ci dice Gabriela Keller, una dei giornalisti responsabili dell'investigazione.

Domenica 14 Aprile 2024 ore 18:00 - Palazzo della Cultura di Locri (RC)

Continuano al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria le attività di studio e ricerca legate ad una visione sistemica della programmazione conservativa e di valorizzazione, per accogliere un pubblico sempre più numeroso e diversificato. Nell'ambito di un accordo quadro tra il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria e l'Istituto...

Quella di Cittanova, per l'ambito politico ma anche per il suo sviluppo socio-economico, è una questione che dovrebbe riguardare ogni cittanovese con l'intento di porsi al cospetto di una realtà che non può essere ignorata.

DISSERVIZIO IDRICO - Si comunica alla cittadinanza, attraverso avviso pubblico del Settore Lavori Pubblici, Qualità Urbana e Ambientale, il disservizio idrico dovuto ad un gusto degli impianti di sollevamento Sorical e che sta interessando la città da ieri domenica 7 aprile.Come da avviso si comunica che, qualora la risoluzione dovesse chiedere...

Evviva Maria

08.04.2024

Sabato 13 Aprile 2024 ore 18:00 - Comunità Luigi Monti, Polistena (RC)

Dove siamo
Dove siamo

Immemòriam Luciano RispoliRic Peruchi

Nomi che possiamo ricordare che sono nati o hanno fatto grande la città metropolitana di Reggio Calabria, ne metto giusto 13.

Umberto Boccioni, Andrea Nicola Calipari, Giovanni Maria Versace detto GianniVincenzo Cannizzaro, Francesco Crucitti, Glauco, Pythagoras di Rhegion, Luciano RispoliLearco di Reggio, Aurelio Romeo, Domenico Salazar, Tommaso di Terreti, Santo e Donatella Versace.

Ma potremmo citare migliaia che hanno contribuito a farla grande pur non essendo nati qui, per il semplice amore che hhanno dedicato alla nostra terra. In entrambi i casi molto rispetto e riscatto, abbiamo vie e piazze intitolate a persone che ci hanno distrutto, conquistato e sfruttato, a persone che neanche sapevano dove era localizzata la città, per semplice logica politico/storica, cominciamo a dare i nomi dei NOSTRI alle NOSTRE stfrade e ad ogniuna aggiungere una descrizione di chi erano, cosa hanno fatto, per educare i nostri giovani ad amare la nostra terra ed ad averne orgoglio.